Come condire il salmone?

Come condire il salmone?

Il salmone è bello, ha un ottimo sapore ed è anche ricco di acidi grassi omega-3. Queste sono solo tre delle buone ragioni per aggiungerlo alla vostra dieta. Inoltre, prepararlo è relativamente facile. Il salmone può essere cucinato in vari modi. In più, si può usare praticamente qualsiasi erba o spezia per condirla, ma non tutte sono ugualmente efficaci.

Ci sono molte tradizioni culinarie antiche che circondano il salmone sia in Nord America che in Europa. I cuochi di entrambi i continenti hanno sviluppato combinazioni di spezie che funzionano bene con il suo sapore, che può variare da delicato a intenso. Ecco alcune delle migliori spezie per condire il salmone.

Sale marino

La salinità pulita del sale marino è un eccellente complemento alla ricchezza del salmone. Oltre alla sua salinità, esalta le note affumicate del salmone e contribuisce a rendere la presentazione più attraente.

Un altro vantaggio è che il sale marino, se applicato appena prima di servire il salmone, aggiunge una piacevole croccantezza alla consistenza.

Idealmente, si dovrebbe sempre aggiungere sale marino, indipendentemente dalle altre spezie che si usano per condire il salmone.

Pepe nero

Insieme al sale, il pepe nero è considerato uno dei due componenti di base dei condimenti occidentali. Il pepe nero aggiunge al salmone un calore leggero e un’amarezza legnosa che si fonde bene con il suo sapore e con i sapori delle altre spezie.

Pepe al limone

I sapori di agrumi sono ben noti per completare la maggior parte delle varietà di pesce, specialmente il pesce grasso come il salmone.

Il pepe al limone, fatto con scorza di limone e pepe nero, fornisce al salmone note agrumate e piccanti, insieme a un po’ di calore.

Il pepe al limone ha il vantaggio di essere ampiamente disponibile; potreste già averne un po’ nel vostro armadietto delle spezie.

Succo di limone

La scorza di limone può migliorare l’aroma e il sapore del salmone, ma non aggiunge acidità. L’acidità è uno strumento prezioso per ridurre il sapore grasso del salmone. Per questo motivo, il succo di limone o di lime viene spesso aggiunto ai piatti di pesce grasso.

Senape

Come il succo di limone, la senape aggiunge acidità al salmone e può aiutare a diluire il suo contenuto di grasso. Esalta anche le note salate e funziona bene con la maggior parte delle altre spezie che si possono usare. Sia la senape di Digione che la senape inglese sono comunemente usate per insaporire il salmone.

Si può scegliere tra la senape normale in barattolo o la senape in polvere. La scelta dipende dal metodo di cottura che preferite. La senape in polvere è meglio usata come strofinamento a secco per il salmone che si prevede di grigliare; la senape normale è meglio per il salmone al forno.

Rafano

Come già detto, il calore è una grande nota complementare per il salmone. Mentre il pepe nero e i peperoncini possono fornire questo calore, esso può essere ottenuto anche dal rafano.

Il rafano ottiene la sua piccantezza da un composto chiamato isotiocianato di allile; questo composto non fornisce lo stesso tipo di calore della piperina (pepe nero) e della capsaicina (peperoncino). L’isotiocianato di allile ha un effetto maggiore sui seni che sulla bocca. Oltre ai suoi benefici in termini di sapore, si dice che il rafano stimoli la digestione.

Aneto

L’aneto è l’erba più tradizionalmente usata sul salmone. Le sue note luminose ed erbacee funzionano bene con il pesce e il succo di limone. Il risultato è una combinazione di sapori che accentua perfettamente il gusto del salmone senza sovrastarlo.

L’aneto funziona bene anche con la senape e il rafano, dandovi molte opzioni per condire il vostro salmone.

error: Contenuto protetto!