Come essiccare le barbabietole?

Come essiccare le barbabietole?

Le barbabietole sono nutrienti e forniscono un grande colore nelle insalate e nelle zuppe. Uno dei modi migliori per conservare le barbabietole per lunghi periodi di tempo è quello di disidratarle. Potete farlo con un essiccatore alimentare, un forno normale o il calore del sole.

Essiccatore

Ecco i passi da seguire per essiccare le barbabietole con un essiccatore alimentare:

1 – Scegliere barbabietole mature senza macchie. Rimuovere quelli che hanno macchie o punti molli.

2 – Tagliare le foglie e le radici delle barbabietole.

3 – Lavare bene le barbabietole. Rimuovere lo sporco e la terra. La pulizia rimuove i microrganismi dalla superficie.

4 – (Opzionale) Alcune persone sbollentano le barbabietole prima di sbucciarle e affettarle. Questo non è obbligatorio, ma conserva il bel colore rosso scuro delle barbabietole dopo l’essiccazione. Se volete sbollentarli, immergeteli per 5 minuti in acqua bollente e poi immergeteli in una ciotola di acqua ghiacciata per raffreddarli.

5 – (Opzionale) Sbucciare le barbabietole. Potete scegliere di disidratare le barbabietole con o senza la buccia.

6 – Utilizzare una mandolina per affettare le barbabietole. Affettateli il più sottilmente possibile per una essiccazione più rapida in seguito. Se possibile, tagliare le barbabietole a fette di dimensioni e spessore uniformi.

7 – Disporre le fette di barbabietola sui vassoi dell’essiccatore. Assicuratevi che le fette non si sovrappongano.

8 – Impostare l’essiccatore a 60°C. Ci vogliono circa 8 ore per disidratare le fette di barbabietola. Controllate il loro grado di essiccazione dalla 5° ora in poi, poi monitorateli regolarmente fino a quando non otterrete il risultato desiderato.

Forno

Ecco i passi da seguire per essiccare le barbabietole nel forno:

1 – Scegliere barbabietole mature senza macchie. Rimuovere qualsiasi macchia o punto molle.

2 – Tagliare le foglie e le radici delle barbabietole.

3 – Lavare bene le barbabietole. Rimuovere lo sporco e la terra. La pulizia rimuove i microrganismi dalla superficie.

4 – (Opzionale) Alcune persone sbollentano le barbabietole prima di sbucciarle e affettarle. Questo non è obbligatorio, ma conserva il bel colore rosso scuro delle barbabietole dopo l’essiccazione. Se volete sbollentarli, immergeteli per 5 minuti in acqua bollente e poi immergeteli in una ciotola di acqua ghiacciata per raffreddarli.

5 – (Opzionale) Sbucciare le barbabietole. Potete scegliere di disidratare le barbabietole con o senza la buccia.

6 – Utilizzare una mandolina per affettare le barbabietole. Affettateli il più sottilmente possibile per una essiccazione più rapida in seguito. Se possibile, tagliare le barbabietole a fette di dimensioni e spessore uniformi.

7 – Disporre le fette di barbabietola su una teglia rivestita di carta da forno. Lasciare 1 cm di spazio tra le fette.

8 – Impostare la temperatura del forno a 60 °C. Mettere la teglia nel ripiano centrale. Disidratare le fette di barbabietola per 6-12 ore a seconda dello spessore delle fette. Se necessario, lasciate la porta del forno socchiusa per far circolare l’aria e far uscire l’umidità.

9 – Tieni d’occhio regolarmente le fette di barbabietola per evitare che si brucino. Girare le fette ogni 2 ore circa.

Sole

L’essiccazione al sole dovrebbe essere fatta in condizioni di bel tempo con una temperatura esterna di almeno 30°C. Ecco i passi da seguire per essiccare le barbabietole al sole:

1 – Scegliere barbabietole mature senza macchie. Rimuovere quelli con macchie o punti molli.

2 – Tagliare le foglie e le radici delle barbabietole.

3 – Lavare bene le barbabietole. Rimuovere lo sporco e la terra. La pulizia rimuove i microrganismi dalla superficie.

4 – (Opzionale) Alcune persone sbollentano le barbabietole prima di sbucciarle e affettarle. Questo non è obbligatorio, ma conserva il bel colore rosso scuro delle barbabietole dopo l’essiccazione. Se volete sbollentarli, immergeteli per 5 minuti in acqua bollente e poi immergeteli in una ciotola di acqua ghiacciata per raffreddarli.

5 – (Opzionale) Sbucciare le barbabietole. Potete scegliere di disidratare le barbabietole con o senza la buccia.

6 – Utilizzare una mandolina per affettare le barbabietole. Affettateli il più sottilmente possibile per una essiccazione più rapida in seguito. Se possibile, tagliare le barbabietole a fette di dimensioni e spessore uniformi.

7 – Distribuire le fette di barbabietola su una griglia o una teglia, facendo attenzione che non si sovrappongano. Coprire la griglia o la teglia con una stamigna o un panno trasparente per evitare che gli uccelli e gli insetti becchino le fette di barbabietola.

8 – Lasciare essiccare le fette di barbabietola al sole per 3-6 giorni. Il tempo di essiccazione può variare a seconda della temperatura esterna, dell’umidità, dello spessore e del contenuto d’acqua delle fette di barbabietola.

9 – Girare le fette di barbabietola una volta al giorno per garantire una essiccazione uniforme. Portate la griglia o la teglia all’interno della casa quando cala il sole. Portatelo fuori la mattina appena sorge il sole.

Come conservare le barbabietole essiccate?

La corretta conservazione è importante quanto la corretta preparazione e disidratazione. Se disidratate e conservate correttamente, le barbabietole essiccate si conservano per circa 4 settimane o più. Alcuni possono anche durare fino a un anno se sono perfettamente essiccati.

Tuttavia, se avete intenzione di conservare le barbabietole essiccate per molto tempo, è meglio conservarle in sacchetti sottovuoto. Questo eliminerà più aria possibile dal contenitore, permettendo alle barbabietole di durare più a lungo.

error: Contenuto protetto!