Come essiccare la curcuma?

Come essiccare la curcuma?

La curcuma non è solo deliziosa in molti piatti, ma è anche conosciuta per i suoi benefici per la salute. Se volete disidratare i rizomi freschi, per esempio per fare la curcuma in polvere, potete farlo usando un essiccatore alimentare, un forno normale o un microonde. Qualunque sia il metodo scelto, si raccomanda di indossare dei guanti perché la curcuma può macchiare le mani.

Essiccatore

Ecco i passi da seguire per essiccare la curcuma in un essiccatore alimentare:

1 – Assicurati che la tua curcuma abbia 7-10 mesi quando la disidrati. Se la curcuma è stata raccolta prematuramente, sarà ancora troppo umida per una disidratazione efficace. Cercate di essiccare la vostra curcuma entro 2 o 3 giorni dalla raccolta. Più si aspetta, più il risultato sarà deludente.

2 – Prima di essiccare, la curcuma dovrebbe essere bollita per ammorbidirla e rimuovere il suo odore grezzo. Immergere i rizomi in acqua bollente per 45 minuti fino a quando non appare la schiuma in superficie e viene rilasciato il caratteristico aroma di curcuma. Il colore può deteriorarsi se i rizomi sono bolliti troppo a lungo.

3 – Sbucciare la curcuma con un pelaverdure o un coltello.

4 – Tagliare la curcuma in fette molto sottili, circa 2 o 3 mm di spessore. Siete liberi di tagliare fette più spesse. Basta assicurarsi che le fette siano tutte dello stesso spessore. Più sottili sono le fette, più velocemente si essiccano.

5 – Distribuire le fette di curcuma sui vassoi dell’essiccatore. Assicuratevi che le fette non si sovrappongano.

6 – Impostare la temperatura a 45°C e disidratare per circa 4 ore. Le fette di curcuma essiccate devono essere croccanti.

Forno

Ecco i passi da seguire per essiccare la curcuma nel forno:

1 – Assicurati che la tua curcuma abbia 7-10 mesi quando la disidrati. Se la curcuma è stata raccolta prematuramente, sarà ancora troppo umida per una disidratazione efficace. Cercate di essiccare la vostra curcuma entro 2 o 3 giorni dalla raccolta. Più si aspetta, più il risultato sarà deludente.

2 – Prima di essiccare, la curcuma dovrebbe essere bollita per ammorbidirla e rimuovere il suo odore grezzo. Immergere i rizomi in acqua bollente per 45 minuti fino a quando non appare la schiuma in superficie e viene rilasciato il caratteristico aroma di curcuma. Il colore può deteriorarsi se i rizomi sono bolliti troppo a lungo.

3 – Sbucciare la curcuma con un pelaverdure o un coltello.

4 – Tagliare la curcuma in fette molto sottili, circa 2 o 3 mm di spessore. Siete liberi di tagliare fette più spesse. Basta assicurarsi che le fette siano tutte dello stesso spessore. Più sottili sono le fette, più velocemente si essiccano.

5 – Stendere le fette di curcuma su una teglia rivestita di carta da forno.

6 – Impostare il forno a 120°C. Mettere la teglia nel forno. Lasciare la porta del forno socchiusa per permettere all’aria di circolare e all’umidità di uscire.

7 – Essiccare le fette di curcuma per 90 minuti. Il tempo di essiccazione dipenderà dallo spessore delle fette e dall’umidità iniziale della vostra curcuma. Iniziare a monitorare i risultati dopo circa 60 minuti. Girare le fette ogni 30 minuti. Le fette di curcuma essiccate devono essere croccanti.

Microonde

Ecco i passi da seguire per essiccare la curcuma nel microonde:

1 – Assicurati che la tua curcuma abbia 7-10 mesi quando la disidrati. Se la curcuma è stata raccolta prematuramente, sarà ancora troppo umida per una disidratazione efficace. Cercate di essiccare la vostra curcuma entro 2 o 3 giorni dalla raccolta. Più si aspetta, più il risultato sarà deludente.

2 – Prima di essiccare, la curcuma dovrebbe essere bollita per ammorbidirla e rimuovere il suo odore grezzo. Immergere i rizomi in acqua bollente per 45 minuti fino a quando non appare la schiuma in superficie e viene rilasciato il caratteristico aroma di curcuma. Il colore può deteriorarsi se i rizomi sono bolliti troppo a lungo.

3 – Sbucciare la curcuma con un pelaverdure o un coltello.

4 – Tagliare la curcuma in fette molto sottili, circa 2 o 3 mm di spessore. Siete liberi di tagliare fette più spesse. Basta assicurarsi che le fette siano tutte dello stesso spessore. Più sottili sono le fette, più velocemente si essiccano.

5 – Disporre le fette di curcuma sul piatto girevole del microonde o su un piatto adatto al microonde. Lasciare un po’ di spazio tra le fette per garantire una migliore circolazione dell’aria.

6 – Impostare il microonde a 450 watt e disidratare per 20 secondi. Girare le fette di curcuma e disidratare per altri 20 secondi. Ripetere il processo ancora una volta. Dopo 60 secondi, le fette di curcuma dovrebbero essere croccanti. Fate attenzione, se riscaldate la curcuma troppo a lungo, il colore potrebbe essere alterato.

Come conservare la curcuma essiccata?

Se volete, potete macinare la vostra curcuma essiccata in una polvere usando un robot da cucina o un mixer. Filtrare la polvere attraverso un setaccio per rimuovere i pezzi grandi e macinare di nuovo.

Per massimizzare la durata di conservazione della vostra curcuma essiccata, conservatela in un contenitore ermetico o in un sacchetto di plastica con chiusura lampo in un luogo fresco e buio. La curcuma essiccata si conserva per 6-12 mesi a temperatura ambiente.

Se vivete in un ambiente caldo e umido, è meglio conservare la curcuma essiccata in un contenitore ermetico nel frigorifero. La curcuma essiccata può essere conservata in frigorifero per 6-12 mesi.

Se volete conservare la vostra curcuma essiccata a lungo termine, potete congelarla in sacchetti ermetici da congelatore. La curcuma essiccata congelata conserva la sua migliore qualità per circa 12-18 mesi, ma è ancora commestibile ben oltre questo periodo.

error: Contenuto protetto!