Come essiccare la frutta?

Come essiccare la frutta?

L’essiccazione è uno dei metodi più antichi di conservazione della frutta. È stato usato con successo fin dagli albori dell’umanità. Usando un calore moderato e una continua circolazione d’aria, l’essiccazione rimuove abbastanza umidità dalla frutta per evaporazione per prevenire la crescita di batteri, lieviti e muffe.

Se vuoi disidratare la frutta fresca a casa, non hai bisogno di un essiccatore alimentare; puoi usare il calore del sole, del tuo forno o del tuo microonde.

Sole

Disidratare la frutta al sole dovrebbe essere fatto quando il tempo è buono e la temperatura esterna è di almeno 30°C. Ecco i passi da seguire per essiccare la frutta al sole:

1 – Scegliete la frutta fresca. Rimuovere i frutti danneggiati. Tagliare gli steli e le foglie. Lavare la frutta in acqua fredda.

2 – Tagliare la frutta a fette sottili (circa 5 mm di spessore) o a piccoli pezzi. Assicuratevi che tutte le fette abbiano lo stesso spessore. Più sottili sono le fette, più facile è l’asciugatura. I frutti piccoli, come l’uva o le bacche, possono essere essiccati interi (tagliateli a metà se volete rimuovere i semi all’interno).

3 – Questo passo è opzionale. Immergere le fette di frutta per 10 minuti in una soluzione acida per evitare che diventino marroni durante l’essiccazione (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua, o 2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua o 100 ml di succo di limone per 1 litro d’acqua).

4 – Distribuire le fette di frutta su una griglia o una teglia per biscotti, facendo attenzione che non si sovrappongano. Coprire la griglia o la teglia con una stamigna o una zanzariera per evitare che gli uccelli e gli insetti becchino le fette di frutta.

5 – Lasciare asciugare le fette di frutta al sole da 1 a 6 giorni. Il tempo di essiccazione può variare a seconda della temperatura esterna, del livello di umidità, dello spessore e del contenuto di acqua delle fette di frutta.

6 – Girare le fette di frutta una volta al giorno per garantire che il processo di essiccazione sia il più uniforme possibile. Riportate la griglia o la teglia all’interno della casa quando il sole tramonta. Portatelo fuori la mattina appena sorge il sole.

7 – Se le fette di frutta sono perfettamente essiccate, dovrebbero essere croccanti.

8 – Se un cambiamento del tempo vi impedisce di finire di essiccare la frutta al sole, continuate l’essiccazione nel forno.

Forno

Ecco i passi da seguire per essiccare la frutta nel forno:

1 – Scegliete la frutta fresca. Rimuovere i frutti danneggiati. Tagliare gli steli e le foglie. Lavare la frutta in acqua fredda.

2 – Tagliare la frutta a fette sottili (circa 5 mm di spessore) o a piccoli pezzi. Assicuratevi che tutte le fette abbiano lo stesso spessore. Più sottili sono le fette, più facile è l’asciugatura. I frutti piccoli, come l’uva o le bacche, possono essere essiccati interi (tagliateli a metà se volete rimuovere i semi all’interno).

3 – Questo passo è opzionale. Immergere le fette di frutta per 10 minuti in una soluzione acida per evitare che diventino marroni durante l’essiccazione (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua, o 2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua o 100 ml di succo di limone per 1 litro d’acqua).

4 – Disporre le fette di frutta su una teglia rivestita di carta da forno o una griglia. Se usi una griglia, ricordati di mettere un foglio di alluminio sotto per catturare l’umidità che potrebbe gocciolare. Assicuratevi che le fette non si sovrappongano.

5 – Impostare il forno a 60°C. Posizionare la teglia o la griglia nel forno. Lasciare la porta del forno socchiusa per permettere all’aria di circolare e all’umidità di uscire.

6 – Disidratare le fette di frutta da 2 a 16 ore. Il tempo di essiccazione può variare a seconda del tipo di forno, del livello di umidità, dello spessore e del contenuto di umidità delle fette di frutta. Girare le fette di frutta ogni 2 ore circa.

7 – Se le fette di frutta sono perfettamente essiccate, dovrebbero essere croccanti.

Microonde

Ecco i passi da seguire per essiccare la frutta nel microonde:

1 – Scegliete la frutta fresca. Rimuovere qualsiasi frutto danneggiato. Tagliare gli steli e le foglie. Lavare la frutta in acqua fredda.

2 – Tagliare la frutta a fette sottili (circa 5 mm di spessore) o a piccoli pezzi. Assicuratevi che tutte le fette abbiano lo stesso spessore. Più sottili sono le fette, più facile è l’asciugatura. I frutti piccoli, come l’uva o le bacche, possono essere essiccati interi (tagliateli a metà se volete rimuovere i semi all’interno).

3 – Questo passo è opzionale. Immergere le fette di frutta per 10 minuti in una soluzione acida per evitare che diventino marroni durante l’essiccazione (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua, o 2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua o 100 ml di succo di limone per 1 litro d’acqua).

4 – Foderare un piatto per microonde con carta da forno. Distribuire le fette di frutta sul piatto senza sovrapporle. Non tutte le tue fette staranno in un piatto. Avrete bisogno di fare questo in lotti.

5 – Impostare la temperatura del microonde su “Scongelamento”. Disidratare le fette di frutta per 10 minuti.

6 – Girare le fette di frutta. Disidratare le fette per altri 10 minuti.

7 – Se le fette di frutta non sono perfettamente essiccate dopo 20 minuti, ripetere cicli più brevi di 5 minuti fino a raggiungere il risultato desiderato. Girare le fette dopo ogni ciclo.

8 – Se le fette di frutta sono perfettamente essiccate, dovrebbero essere croccanti. Il processo di essiccazione nel microonde può richiedere più o meno tempo a seconda dello spessore e del contenuto d’acqua delle fette di frutta.

Essiccatore

Ecco i passi da seguire per essiccare la frutta in un essiccatore alimentare:

1 – Scegliete la frutta fresca. Rimuovere i frutti danneggiati. Tagliare gli steli e le foglie. Lavare la frutta in acqua fredda.

2 – Tagliare la frutta a fette sottili (circa 5 mm di spessore) o a piccoli pezzi. Assicuratevi che tutte le fette abbiano lo stesso spessore. Più sottili sono le fette, più facile è l’asciugatura. I frutti piccoli, come l’uva o le bacche, possono essere essiccati interi (tagliateli a metà se volete rimuovere i semi all’interno).

3 – Questo passo è opzionale. Immergere le fette di frutta per 10 minuti in una soluzione acida per evitare che diventino marroni durante l’essiccazione (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua, o 2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua o 100 ml di succo di limone per 1 litro d’acqua).

4 – Distribuire le fette di frutta sui vassoi dell’essiccatore. Assicuratevi di lasciare un po’ di spazio tra le fette in modo che l’aria possa circolare.

5 – Disidratare le fette di frutta a 60°C per 2-10 ore. Girare le fette ogni 2 ore circa. Il tempo di essiccazione può variare a seconda del modello di essiccatore, del livello di umidità, dello spessore e del contenuto di acqua delle fette di frutta.

6 – Se le fette di frutta sono perfettamente essiccate, dovrebbero essere croccanti.

Come conservare la frutta essiccata?

Per massimizzare la durata di conservazione della frutta essiccata, conservala in un contenitore ermetico o in un sacchetto di plastica con cerniera, in un luogo fresco e buio. La maggior parte della frutta essiccata si conserva da 6 a 12 mesi a temperatura ambiente.

Se vivete in un ambiente caldo e umido, è meglio conservare la frutta essiccata in un contenitore ermetico nel frigorifero. La maggior parte della frutta essiccata si conserva da 6 a 12 mesi in frigorifero.

Se volete conservare la vostra frutta essiccata per molto tempo, potete congelarla in sacchetti ermetici da congelatore. La maggior parte della frutta essiccata congelata mantiene la sua migliore qualità per circa 12-18 mesi, ma rimane commestibile ben oltre questo periodo.

error: Contenuto protetto!