Come essiccare la lavanda?

Come essiccare la lavanda?

Se coltivate la vostra lavanda, può essere raccolta non appena i primi boccioli sono in fiore. Il momento migliore per raccogliere la lavanda è la tarda mattinata, dopo che la rugiada è evaporata. Questo è quando la pianta è secca, il sole è meno intenso e la fragranza è più forte.

Si può tagliare direttamente a filo dei fiori (per cucinare o fare tisane) o tagliare un po’ più in basso per includere qualche stelo (per composizioni decorative). Sono necessarie forbici o cesoie affilate per garantire un taglio netto.

Aria

Il modo più semplice per farlo è quello di stendere la lavanda su un tavolo asciutto, un giornale o un asciugabiancheria. Assicurati che i tuoi rametti di lavanda siano piatti. I fiori saranno fragili e friabili al tatto una volta essiccati, di solito dopo 2-4 settimane.

Puoi anche essiccare la tua lavanda appendendola a mazzi:

1 – Raccogliete circa 15-20 rametti e legateli con un elastico o uno spago per formare un mazzo. È importante lasciare abbastanza spazio per far circolare l’aria tra i rametti. Si può aggiungere un nastro colorato per la decorazione.

2 – Appendere ogni mazzo a testa in giù in un luogo buio, caldo e asciutto, come la vostra soffitta o cantina.

3 – Lasciare asciugare i mazzi per 2-4 settimane. Controllare la lavanda di tanto in tanto per vedere quando è essiccata. Se si passano le dita attraverso i fiori, dovrebbero staccarsi facilmente dagli steli.

Essiccatore

Ecco i passi da seguire per essiccare la lavanda in un essiccatore alimentare:

1 – Rimuovere qualsiasi fiore scolorito o raggrinzito e controllare se ci sono insetti che si nascondono all’interno dei fiori o degli steli. Non lavare la lavanda.

2 – Distribuire la lavanda in un unico strato sui vassoi dell’essiccatore.

3 – Imposta l’essiccatore alla temperatura consigliata per i fiori, di solito tra i 35°C e i 45°C. Lasciare essiccare la lavanda per circa 2 ore.

4 – Dopo 2 ore, esaminare la lavanda. Se i fiori, gli steli e le foglie sono fragili e friabili, ci si può fermare. Se sono ancora bagnati, lasciateli essiccare per un’altra ora.

Forno

Ecco i passi da seguire per essiccare la lavanda nel forno:

1 – Preriscaldare il forno a 60°C.

2 – Foderare una teglia con carta da forno e spargere la lavanda in un unico strato

3 – Mettere la teglia nel forno per circa 10 minuti. Lasciare la porta del forno socchiusa durante l’essiccazione. Questo permetterà all’umidità di uscire più facilmente e all’aria di circolare in modo più efficiente.

4 – Se la lavanda è ancora bagnata dopo 10 minuti, girare i steli e i fiori e farli essiccare per altri 5 minuti.

5 – Una volta essiccati, i fiori dovrebbero staccarsi facilmente dagli steli quando ci passi sopra la mano. Fate attenzione perché i fiori possono essere un po’ pungenti.

Microonde

Ecco i passi da seguire per essiccare la lavanda nel microonde:

1 – Mettete due strati di carta assorbente su un piatto sicuro per il microonde.

2 – Stendere la lavanda in un unico strato sulla carta assorbente, facendo in modo che i fili non si sovrappongano. Coprire la lavanda con un altro foglio di carta assorbente.

3 – Riscaldare il microonde su alto per un minuto. Poi eseguire cicli più brevi di 15 secondi. Controlla la tua lavanda dopo ogni ciclo e fermati non appena la lavanda è secca e friabile.

Come conservare la lavanda essiccata?

La lavanda essiccata deve essere conservata lontano dalla luce, dal calore e dall’umidità. L’esposizione a uno di questi elementi può alterarne il colore, la durata di conservazione, il sapore e la fragranza. L’umidità favorisce anche la crescita della muffa.

I mazzi di lavanda possono essere conservati sulle grucce negli armadi. Profumeranno i vostri vestiti allo stesso tempo.

I fiori essiccati possono essere conservati in sacchetti a chiusura lampo o in contenitori ermetici. Conservare i contenitori in un luogo fresco e buio.

error: Contenuto protetto!