Come essiccare la papaya?

Come essiccare la papaya?

A differenza della papaya fresca, la papaya secca ha una durata di conservazione di diversi mesi. Dopo l’essiccazione, è ancora altrettanto dolce e piena di vitamine, ed è versatile come la papaya fresca. Si può facilmente essiccare la papaya a casa sperimentando una delle tre tecniche: nel forno, al sole o in un essiccatore alimentare.

Forno

Ecco i passi da seguire per essiccare la papaya nel forno:

1 – Sciacquare la papaya sotto l’acqua del rubinetto. Usando una spazzola, pulire accuratamente la superficie esterna.

2 – Rimuovere con cura la pelle dalla papaya con un pelapatate o un coltello.

3 – Tagliare la papaya a metà e rimuovere i semi.

4 – Tagliare la papaya a fette di 5 mm di spessore. Siete liberi di scegliere lo spessore delle fette, ma assicuratevi che tutte le fette siano dello stesso spessore in modo che si asciughino tutte allo stesso ritmo.

5 – (Opzionale) Se volete invertire il colore delle vostre fette di papaya ed evitare che diventino marroni, immergetele per 10 minuti in una soluzione di acido citrico (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua), o acido ascorbico (2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua) o succo di limone (100 ml di succo di limone per 1 litro d’acqua)

6 – Mettere le fette di papaya su una teglia rivestita di carta da forno. Assicuratevi che le fette non si sovrappongano.

7 – Impostare il forno a 60°C. Essiccare le fette di papaya per circa 6 ore. Lasciare la porta del forno socchiusa in modo che l’umidità possa uscire.

8 – Girare le fette ogni ora circa.

9 – Una volta che le fette sono essiccate, friabili e fragili al tatto, toglietele dal forno e lasciatele raffreddare a temperatura ambiente.

Sole

L’essiccazione al sole dovrebbe essere fatta in condizioni di bel tempo con una temperatura esterna di almeno 30°C. Ecco i passi da seguire per essiccare la papaya al sole:

1 – Sciacquare la papaya sotto l’acqua del rubinetto. Usando una spazzola, pulire accuratamente la superficie esterna.

2 – Rimuovere con cura la pelle dalla papaya con un pelapatate o un coltello.

3 – Tagliare la papaya a metà e rimuovere i semi.

4 – Tagliare la papaya a fette di 5 mm di spessore. Siete liberi di scegliere lo spessore delle fette, ma assicuratevi che tutte le fette siano dello stesso spessore in modo che si asciughino tutte allo stesso ritmo.

5 – (Opzionale) Se volete invertire il colore delle vostre fette di papaya ed evitare che diventino marroni, immergetele per 10 minuti in una soluzione di acido citrico (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua), o acido ascorbico (2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua) o succo di limone (100 ml di succo di limone per 1 litro d’acqua).

6 – Distribuire le fette di papaya su una griglia o una teglia per biscotti, facendo attenzione che non si sovrappongano. Coprire la griglia o la teglia con una stamigna o un panno trasparente per evitare che gli uccelli e gli insetti becchino le fette di papaya.

7 – Lasciare asciugare le fette di papaya al sole per 3-6 giorni. Il tempo di essiccazione può variare a seconda della temperatura esterna, dell’umidità, dello spessore e del contenuto d’acqua delle fette di papaya.

8 – Girare le fette una volta al giorno per assicurare un’asciugatura uniforme. Portate la griglia o la teglia all’interno della casa quando il sole tramonta. Portatelo fuori la mattina appena sorge il sole.

Essiccatore

Ecco i passi da seguire per essiccare la papaya in un essiccatore alimentare:

1 – Sciacquare la papaya sotto l’acqua del rubinetto. Usando una spazzola, pulire accuratamente la superficie esterna.

2 – Rimuovere delicatamente la pelle dalla papaya con un pelapatate o un coltello.

3 – Tagliare la papaya a metà e rimuovere i semi.

4 – Tagliare la papaya a fette di 5 mm di spessore. Siete liberi di scegliere lo spessore delle fette, ma assicuratevi che tutte le fette siano dello stesso spessore in modo che si asciughino tutte allo stesso ritmo.

5 – (Opzionale) Se volete invertire il colore delle vostre fette di papaya ed evitare che diventino marroni, immergetele per 10 minuti in una soluzione di acido citrico (1 cucchiaino di acido citrico per 1 litro d’acqua), o acido ascorbico (2 cucchiai di acido ascorbico per 1 litro d’acqua) o succo di limone (100 ml di succo di limone per 1 litro di acqua)

6 – Mettere le fette di papaya sui vassoi dell’essiccatore. Assicuratevi che non si sovrappongano per garantire una disidratazione uniforme.

7 – Rispettare il tempo e la temperatura indicati nel manuale d’uso del vostro essiccatore. In caso contrario, impostare la temperatura a 50°C. L’essiccazione dovrebbe durare circa 6 ore. Girare le fette ogni due ore.

Come conservare la papaya essiccata?

Per prolungare la durata di conservazione della papaya essiccata, conservatela in un contenitore ermetico o in un sacchetto di plastica con chiusura lampo in un luogo fresco e buio. La papaya essiccata si conserva da 6 a 12 mesi a temperatura ambiente.

Se vivete in un ambiente caldo e umido, è meglio conservare la papaya essiccata in un contenitore ermetico nel frigorifero. La papaya essiccata può essere conservata da 6 a 12 mesi in frigorifero.

Se volete conservare la papaya essiccata per molto tempo, potete congelarla in sacchetti ermetici per il congelatore. La papaya essiccata congelata conserva la sua migliore qualità per circa 12-18 mesi, ma rimane commestibile ben oltre questo periodo.

error: Contenuto protetto!