Come essiccare il sedano?

Come essiccare il sedano?

Essiccare il sedano in casa è un processo semplice che richiede circa 10 minuti di lavoro e 6-8 ore di attesa. Potete farlo con un normale forno o con un essiccatore alimentare. Se essiccate il sedano, ne avrete sempre un po’ a portata di mano per le vostre ricette.

L’unica cosa che non si può fare con il sedano essiccato è usarlo come si farebbe con il sedano fresco. Il sedano essiccato non è adatto alla maggior parte delle insalate o delle verdure crude, ma è perfetto per qualsiasi altro piatto che richieda il sapore del sedano.

Forno

Ecco i passi da seguire per essiccare il sedano nel forno:

1 – Portare a ebollizione una grande pentola d’acqua.

2 – Mentre l’acqua si scalda, lavare il sedano. Tagliare le estremità inferiori biancastre e le estremità superiori frondose. Potete conservare le estremità e le foglie per fare un brodo.

3 – Tagliare i gambi di sedano in tre. Immergeteli in acqua bollente e lasciateli in ammollo per 1 minuto. Scolare e passare immediatamente sotto l’acqua fredda o immergere in acqua ghiacciata per evitare che il calore residuo continui a cuocere il sedano. È essenziale sbollentare il sedano prima di disidratarlo. Il sedano non sbollentato assume un colore marrone chiaro poco appetitoso. Il sedano sbollentato mantiene il suo colore verde smeraldo una volta essiccato.

4 – Tagliare il sedano sbollentato a fette di 1 cm di spessore. A questo punto, potete fermarvi e conservare il sedano sbollentato affettato in frigorifero per 24 ore prima di disidratarlo.

5 – Distribuire le fette di sedano sulla teglia. Assicuratevi di lasciare un po’ di spazio tra ogni fetta.

6 – Impostare la temperatura a 60°C o inferiore. Mettere la teglia nel forno. Lasciare la porta del forno socchiusa per far uscire l’umidità.

7 – Disidratare per circa 6-8 ore. Girare le fette di sedano ogni 2 ore circa.

Essiccatore

Ecco i passi da seguire per essiccare il sedano in un essiccatore alimentare:

1 – Portare a ebollizione una grande pentola d’acqua.

2 – Mentre l’acqua si scalda, lavare il sedano. Tagliare le estremità inferiori biancastre e le estremità superiori frondose. Potete conservare le estremità e le foglie per fare un brodo.

3 – Tagliare i gambi di sedano in tre. Immergeteli in acqua bollente e lasciateli in ammollo per 1 minuto. Scolare e passare immediatamente sotto l’acqua fredda o immergere in acqua ghiacciata per evitare che il calore residuo continui a cuocere il sedano. È essenziale sbollentare il sedano prima di disidratarlo. Il sedano non sbollentato assume un colore marrone chiaro poco appetitoso. Il sedano sbollentato mantiene il suo colore verde smeraldo una volta disidratato.

4 – Tagliare il sedano sbollentato a fette di 1 cm di spessore. A questo punto, potete fermarvi e conservare il sedano sbollentato affettato in frigorifero per 24 ore prima di disidratarlo.

5 – Distribuire le fette di sedano sui vassoi del essiccatore alimentare. Assicuratevi di lasciare un po’ di spazio tra una fetta e l’altra.

6 – Impostare il essiccatore a 60°C. Disidratare per circa 6-8 ore. Invertire la posizione dei vassoi e/o girare le fette di sedano ogni 2 ore circa.

Come conservare il sedano essiccato?

Per massimizzare la durata di conservazione del sedano essiccato, conservatelo in un contenitore ermetico o in un sacchetto di plastica con chiusura lampo in un luogo fresco e buio. Il sedano essiccato può essere conservato da 6 a 12 mesi a temperatura ambiente.

Se vivete in un ambiente caldo e umido, è meglio conservare il sedano essiccato in un contenitore ermetico nel frigorifero. Il sedano essiccato può essere conservato in frigorifero per 6-12 mesi.

Se volete conservare il vostro sedano essiccato per molto tempo, potete congelarlo in sacchetti ermetici per il congelatore. Il sedano essiccato congelato mantiene la sua migliore qualità per circa 12-18 mesi, ma è ancora commestibile ben oltre questo periodo.

error: Contenuto protetto!