Cos'è la farina di avena?

Cos’è la farina di avena?

Storia

La farina di avena si ottiene dalla macinazione dell’avena, un antico cereale con una lunga storia in Asia e in Europa.

L’avena è nata in Asia occidentale, come un altro cereale millenario: l’orzo. Mentre l’avena selvatica veniva molto probabilmente mangiata come altri cereali, probabilmente non era così popolare come altri cereali come il grano e l’orzo. Per esempio, mentre il grano e l’orzo erano coltivati intorno al 12.000 a.C., l’avena non era così popolare. Molti agricoltori consideravano l’avena un’erbaccia e una fonte di problemi.

Intorno al 2000 a.C., gli agricoltori scoprirono che l’avena cresceva molto meglio del grano nei climi più freddi e umidi della Polonia e della Scandinavia. Durante l’Età del Bronzo, gli agricoltori iniziarono a coltivare l’avena ad alta quota perché il grano cresceva meglio lì.

All’inizio della sua storia, la gente usava l’avena per produrre farina di avena per fare il pane e la birra. Poiché la farina di avena non può essere lievitata con il lievito, i primi pani di avena erano piatti e non lievitati come il pane matzah. L’avena veniva anche bollita per fare il porridge.

Gli antichi romani coltivavano l’avena ma non ne erano ghiotti; la consideravano un cibo per il bestiame, ma non esitavano a mangiarla quando non c’era altro.

Nel Medioevo, l’avena era popolare in Gran Bretagna. Divenne un alimento base in Scozia e Irlanda, ma perse popolarità in Polonia e Russia, dove la segale era ampiamente coltivata.

L’avena è stata introdotta in Nord America nel 1600 perché alcune aree del paese erano adatte alla sua coltivazione. Un immigrato tedesco di nome Ferdinand Schumacher ha rivoluzionato la macinazione e il confezionamento dell’avena alla fine del 1800. L’avena era stata coltivata principalmente come mangime per cavalli, e con l’avvento dell’automobile la coltivazione dell’avena era crollata. Le innovazioni di Schumacher hanno permesso all’avena di diventare il grano più venduto negli Stati Uniti.

Oggi, l’avena è ancora coltivata nel Midwest americano così come in Scozia e in Polonia. La Russia è il maggior produttore mondiale, seguita dal Canada.

Sapore

La farina di avena ha un forte sapore di noce e viene usata per dare una consistenza densa e a volte gommosa a dolci e prodotti da forno.

Usi culinari

È possibile sostituire circa un quarto della farina di grano nella maggior parte delle ricette di pane di grano con la farina di avena. La farina di avena può essere combinata con la farina di grano o altre farine senza glutine per ricette di pancake, muffin e biscotti.

error: Contenuto protetto!