Cos'è la farina di grano?

Cos’è la farina di grano?

Storia

Il grano è una coltura addomesticata da circa 10.000 anni. Nei primi tempi, le persone macinavano il grano tra due pietre per ottenere una specie di farina che potevano usare per preparare dolci.

Gli antichi egizi macinavano il grano con le macine e usavano setacci di papiro per raffinare la loro farina. Mischiavano la loro farina con il lievito per fare pani di varie forme. L’abilità dei panettieri egiziani è illustrata da varie pitture murali antiche trovate nelle tombe lungo il Nilo.

I romani dovevano perfezionare il mulino rotante per trasformare il grano in farina. È probabile che siano stati i primi a utilizzare l’acqua per alimentare i mulini di grano. Anche i romani introdussero il grano in tutto il loro impero.

Nel 16° secolo, il concetto di rulli per la macinazione del grano è stato menzionato in un manuale italiano di ingegneria. Nel secolo successivo, fu fabbricato il primo mulino a rulli. I rulli eliminavano il costo della manutenzione delle macine e producevano una farina migliore.

Fino al XIX secolo, il grano veniva macinato in farina usando più o meno le stesse tecniche tradizionali, poi la macinazione è diventata meccanizzata. Fu allora che apparve un nuovo processo. Consisteva nel dividere il grano piuttosto che schiacciarlo. Ha permesso di separare gradualmente il grano nelle sue due componenti: crusca e farina. Questo ha permesso di estrarre più farina e ha ridotto il numero di lavoratori necessari per la manutenzione delle macchine.

Alla fine del XIX secolo, fu introdotto un meccanismo progressivo di raffinazione del grano. Questo processo rimuoveva le impurità, come la crusca e il germe, che davano alla farina di allora una consistenza grossolana e un colore giallastro.

Era già possibile sbiancare la farina nel XIX secolo e anche prima. La farina veniva sbiancata immagazzinandola per diversi mesi, il che comportava uno sbiancamento naturale per mezzo dei suoi stessi enzimi. La sbiancatura era costosa, quindi la farina sbiancata era disponibile solo per i ricchi. Non è stato fino al secolo scorso che la farina sbiancata è diventata più disponibile.

Oggi, la farina di grano è di solito fatta da diverse varietà di grano. I produttori li mescolano per ottenere farine con alcune caratteristiche specifiche.

Sapore

Ci sono molte varietà di farina di grano, tra cui la farina integrale, la farina universale e la farina di grano duro. Il sapore varia da farina a farina, con la più comune – la farina universale – che ha un leggero sapore di nocciola che varia leggermente a seconda che sia sbiancata o meno. La farina integrale ha un sapore distintamente di noce e una consistenza fibrosa.

Usi culinari

La farina integrale è generalmente usata in combinazione con la farina bianca perché il glutine che contiene non si sviluppa così facilmente come quello della farina bianca. Quando viene usato in una miscela, porta il suo sapore di noce e il suo eccezionale valore nutrizionale.

error: Contenuto protetto!