Cos'è la farina di soia?

Cos’è la farina di soia?

Storia

La storia della soia in Cina è ben documentata e risale a prima del 1024 a.C.; tuttavia, l’uso dei semi di soia per fare la farina di soia non è menzionato fino al 3 a.C. circa. La data del 1024 a.C. è significativa in quanto sono stati trovati vasi di bronzo di questo periodo con disegni raffiguranti semi di soia. Questo suggerisce che la soia era già un alimento importante a quel tempo.

Nel 509 a.C., i documenti menzionano una gelata che spazzò via il raccolto di soia e mostrano che la soia era molto probabilmente coltivata. A quel tempo, la soia era uno dei cereali di base in Cina insieme a varie forme di miglio. Altri cereali di base erano il riso, il grano e l’orzo.

La farina di soia è menzionata in opere mediche del IV e V secolo d.C., dove è considerata un rimedio per vari disturbi. Nel 18° secolo, la farina di soia era usata per fare dolciumi in Cina. Nel 1927, la farina di soia è stata usata per fare il caffè di soia e dolci popolari in Cina.

In Giappone, la farina di soia è chiamata kinako (polvere di soia tostata). Non c’è traccia dell’arrivo della farina di soia in Giappone dalla Cina, ma è possibile che sia stata introdotta dai monaci buddisti. I primi riferimenti storici alla farina di soia in Giappone risalgono al 1050 d.C. circa.

I giapponesi usano due varietà di farina di soia: gialla e verde. All’inizio, veniva usato per fare il hyorogan mescolandolo con grano saraceno e semi di canapa. Era fatto in piccole palle che erano facili da trasportare. Il hyorogan era usato come razione militare e si crede che facesse parte della dieta dei ninja.

In Indonesia e in Corea, la farina di soia è usata principalmente nelle preparazioni salate piuttosto che nei dolci.

Sapore

La farina di soia non tostata è considerata la meno appetibile tra le diverse varietà di farina di soia. Alcune persone trovano il suo gusto di soia amaro e complessivamente sgradevole. La farina di soia tostata e sgrassata ha un gusto più delicato e dolce con note di nocciola.

Usi culinari

Gli usi tradizionali della farina di soia in Cina includono il wotou, un pane al vapore, e il ton su tang, un tipo di caramella. In Giappone, è usato per rivestire torte di riso chiamate abekawa mochi.

error: Contenuto protetto!