Cos'è il gomasio?

Cos’è il gomasio?

Storia

Il gomasio è anche conosciuto come gomashio ed è la più semplice delle miscele di spezie. Goma significa sesamo in giapponese, mentre sio si traduce in sale. Come avrete capito, il gomasio è un misto di entrambi. Infatti, a volte viene chiamato sale di sesamo.

Le miscele di gomasio tradizionali consistono solo di sale e semi di sesamo, ma alcune miscele contengono anche zucchero o alghe. I semi di sesamo sono leggermente tostati prima di essere aggiunti all’impasto.

Il gomasio è la spezia principale della dieta macrobiotica, che ha le sue radici nella cucina giapponese. George Ohsawa è il padre della dieta macrobiotica, ma alcuni dei suoi concetti sono stati proposti dal suo mentore Sagen Ishizuka. La dieta macrobiotica è una dieta pescatariana che enfatizza l’uso di prodotti locali e di soia fermentata. La dieta è stata sviluppata all’inizio del 20° secolo, anche se alcuni dei suoi principi risalgono al 17° secolo. Anche se la dieta macrobiotica include il pesce, il gomasio è un condimento vegano.

Lo strumento tradizionale per fare il gomasio è il suribachi, che è l’equivalente giapponese di un mortaio e pestello. Il suribachi ha dei bordi taglienti che facilitano la macinazione dei semi. Se state facendo il gomasio a casa e non avete un suribachi, potete usare un robot da cucina o un macinino per spezie.

Sapore

Il sapore del gomasio è principalmente salato con un sottile aroma di semi di sesamo. Il gomasio esalta le proprietà umami dei piatti salati.

Usi culinari

Il gomasio è tradizionalmente usato in Giappone per condire il riso semplice o il sekihan, un piatto di riso e fagioli azuki. Puoi usare il gomasio per condire i tuoi piatti salati preferiti. È particolarmente delizioso su verdure come broccoli e cavolfiori.

error: Contenuto protetto!