Cos'è la menta marocchina?

Cos’è la menta marocchina?

Storia

La menta marocchina è una varietà di menta che porta il nome botanico Mentha spicata var. Crispa. È la varietà di menta più usata in Marocco. La menta marocchina è anche chiamata menta riccia a causa della forma riccia delle sue foglie. Si chiama anche menta del Maghreb o menta nana.

Poiché si pensa che la menta abbia avuto origine nella regione mediterranea, il Maghreb è probabilmente la regione dove la pianta è apparsa per la prima volta in Africa. La parola “Maghreb” significa “dove il sole tramonta”.

Gli storici ritengono che la menta marocchina sia una delle varietà di menta che i soldati romani portarono in Europa e diffusero in tutto il mondo.

La menta marocchina è coltivata nelle regioni montagnose del Marocco e i marocchini ne facevano il tè con altre piante molto prima che la pianta del tè (Camellia sinensis) arrivasse nella regione.

Sapore

La menta marocchina ha un sapore più pulito e puro della normale menta spicata. La menta spicata è nota per il suo contenuto di mentolo relativamente basso rispetto ad altre varietà di menta. Questo basso contenuto di mentolo spiega perché ha un effetto rinfrescante meno pronunciato. Significa anche che ha un profilo aromatico più mite ed erbaceo di altre mentine come la menta piperita o la menta d’acqua.

Usi culinari

La menta marocchina è famosa per fare il tradizionale tè alla menta marocchino, che gli spagnoli chiamano tè moresco. Il tè alla menta marocchino è la bevanda nazionale del Marocco. Anche se si possono trovare molti tè marocchini alla menta già pronti su internet, la ricetta tradizionale consiste in una miscela di tè verde in polvere e menta marocchina con zucchero. Il tè verde in polvere è fatto dalle foglie della pianta del tè Camellia sinensis.

Oltre a questo uso tradizionale, si può anche usare la menta marocchina allo stesso modo delle varietà di menta più comuni. Potete usarlo per i mojito, i julep alla menta o per fare un semplice tè alla menta senza tè verde.

Oltre alle sue applicazioni come bevanda, la menta marocchina è ideale per le insalate verdi e per fare salse alla menta. Per esempio, potete aggiungerlo a salse a base di yogurt, come lo tzatzíki, o servirlo con piselli, carote e altre verdure. Si può anche fare una salsa per l’agnello con la menta marocchina.

Poiché le sue foglie sono più spesse di quelle di altre varietà di menta, alcuni cuochi credono che la menta marocchina sia migliore per i piatti in umido, poiché le sue foglie più spesse non si rompono così rapidamente come quelle più sottili.

error: Contenuto protetto!