Cos'è l'olio di mais?

Cos’è l’olio di mais?

Storia

L’olio di mais viene estratto dai chicchi di mais. La sua origine è simile a quella dell’amido di mais poiché entrambi i prodotti sono il risultato delle invenzioni di un uomo: Thomas Kingsford, un immigrato britannico negli Stati Uniti che sviluppò un processo per macinare il mais. Questo processo ha permesso di estrarre l’olio dal germe del chicco di mais. Il germe è la parte del chicco che germoglia.

Prima delle invenzioni di Kingsford, il mais non era considerato una buona fonte di amido o di olio. L’olio di mais non è stato usato per il cibo fino a qualche tempo dopo la sua scoperta. È diventato un olio da cucina popolare poco prima della fine del XX secolo grazie a una macchina inventata dalla famiglia Hudnut – Theodore e suo figlio Benjamin – di Terre Haute, Indiana, USA.

Theodore Hudnut iniziò la sua carriera nell’industria del mais a metà del XIX secolo, sviluppando macchine per macinare il mais in farina. L’olio di mais prodotto da Hudnut era commercializzato come Mazoil ed era un’alternativa attraente agli oli animali per la sua durata di conservazione.

La sua popolarità crebbe costantemente, ma non divenne un punto fermo nelle case americane fino agli anni ’60. Oggi, l’olio di mais è popolare in tutto il mondo a causa del suo prezzo relativamente basso e dell’alto punto di fumo.

Sapore

L’olio di mais è noto per il suo sapore relativamente mite. A volte viene paragonato al burro.

Usi culinari

L’olio di mais è particolarmente versatile grazie al suo gusto delicato. Si può usare in preparazioni a crudo come condimenti per insalate e maionese, o come olio da cucina ad alta temperatura per friggere e soffriggere.

È anche ideale per la cottura. Usalo nei piatti in cui vuoi che i sapori degli ingredienti vengano in primo piano e non il gusto dell’olio che hai usato per cucinarli.

error: Contenuto protetto!