Cos'è l'olio di palma?

Cos’è l’olio di palma?

Storia

L’olio di palma è stato usato per migliaia di anni. Gli archeologi hanno trovato prove del suo utilizzo che risalgono al 3000 a.C. Ci sono prove che l’olio di palma era usato nell’antico Egitto. L’olio di palma usato dagli egiziani veniva importato dall’Africa occidentale. Diverse specie di palme da olio si trovano in varie parti dell’Africa, dal Senegal alla Nigeria.

Nel 1600, i portoghesi sbarcarono in Africa e scoprirono che gli africani usavano l’olio di palma in molti piatti. Più tardi, l’olio di palma sarebbe diventato parte delle provviste sulle navi degli schiavi. L’olio di palma divenne poi un alimento base in alcune province del Brasile a causa della tratta degli schiavi. Le palme importate dall’Africa insieme agli schiavi furono introdotte lungo la costa brasiliana.

All’inizio del XIX secolo, gli inglesi introdussero le palme da olio in India. Più tardi in quel secolo, gli olandesi li introdussero a Java. A questo punto della storia, le palme da olio erano viste principalmente come piante decorative. Alla fine del XIX secolo, la rivoluzione industriale portò ad una forte domanda di olio di palma come lubrificante industriale. A quel tempo, era anche usato nella fabbricazione di candele.

All’inizio del 1900, le prime piantagioni di palma da olio furono stabilite in Malesia e Indonesia. Allo stesso tempo, William Lever – il fondatore di Unilever – cercava terreni in Africa occidentale per iniziare la produzione di olio di palma su larga scala. Unilever è una multinazionale olandese-britannica che sfrutta la maggior parte delle risorse mondiali di olio di palma.

La Malesia e l’Indonesia hanno visto le loro rispettive industrie di olio di palma svilupparsi nel corso del XX secolo. Negli anni ’80, la Malesia è diventata il più grande produttore mondiale di olio di palma. Oggi, circa l’85% della fornitura mondiale di olio di palma proviene dall’Indonesia e dalla Malesia.

Sapore

Il gusto dell’olio di palma rossa usato in Brasile e in alcune parti dell’Africa può essere descritto come terroso e nocciolato. I carotenoidi responsabili della tonalità rossa dell’olio di palma gli danno un leggero sapore di zucca.

Usi culinari

Tra i piatti che includono l’olio di palma c’è la moqueca, uno stufato di pesce brasiliano. Si usa per friggere il acaraje, una specialità culinaria afro-brasiliana, e nel thieboudienne, il piatto nazionale del Senegal. Si trova anche nella zuppa kandia, molto popolare in Senegal, e nell’alapa, uno stufato di manzo con pepe molto popolare in Nigeria.

error: Contenuto protetto!