Cos'è la paprika affumicata?

Cos’è la paprika affumicata?

Storia

La prima paprika fu prodotta in Spagna a partire da peperoncini dolci che Cristoforo Colombo portò con sé in Europa.

I monaci gerosolimitani, su richiesta di Carlo V, coltivarono questi peperoncini. È così che hanno trovato la loro strada nella regione di La Vera in Spagna. I contadini locali iniziarono anche a coltivare i peperoncini, che sono conosciuti collettivamente come “pimenton”. È così che sono diventati una tradizione regionale.

La produzione industrializzata di peperoncini inizierà verso la fine del XVII secolo e diventerà molto sviluppata verso la metà del XVIII secolo. Fu in questo periodo che iniziò la coltivazione dei peperoncini nella regione di Murcia. La paprika di Murcia assumerebbe il suo carattere distinto.

Dal XVIII secolo, le regioni di La Vera e Murcia divennero i principali produttori di paprika spagnola.

Oggi ci sono molte varietà di paprika spagnola, e la paprika affumicata è la più caratteristica. La paprika affumicata si chiama pimenton ahumado ed è prodotta affumicando dei peperoncini dolci su legno di quercia.

Sapore

Ci sono diversi tipi di paprika affumicata e il loro grado di calore varia da lieve a medio. Oltre al calore, il sapore e l’aroma della spezia sono complessi e caratteristici rispetto alle varietà non affumicate.

È importante notare che la paprika affumicata è di solito fatta con varietà di peperoncini dolci, a meno che non sia indicato diversamente sull’etichetta.

Usi culinari

La paprika affumicata è usata principalmente per insaporire e colorare il chorizo. Il rosso distinto e il sapore affumicato del chorizo provengono quasi interamente dalla paprika affumicata. Il calore del chorizo dipende anche dal tipo di paprika affumicata usata per prepararlo, se è dolce o piccante.

Inoltre, molte ricette di paella contengono paprika affumicata. Oltre ai piatti tradizionali spagnoli, la paprika affumicata è un’eccellente aggiunta alle marinate per il barbecue.

error: Contenuto protetto!