Cos'è il pepe di Kampot?

Cos’è il pepe di Kampot?

Storia

I cambogiani coltivano il pepe fin dai tempi dell’impero Khmer, più di 1.000 anni fa. Anche se molti occidentali non hanno mai sentito parlare della città di Kampot, la qualità del pepe nero della regione l’ha resa famosa tra i cuochi professionisti e gli amanti del cibo di tutto il mondo.

Un emissario cinese di nome Zhou Daguan documentò la prima coltivazione del pepe di Kampot nel XIII secolo. Gran parte di ciò che sappiamo sulla storia dell’antica Cambogia viene dai suoi scritti.

Si dice che la città di Kampot sia stata scoperta dagli europei nel XIX secolo attraverso il suo porto. Le navi mercantili portavano carichi da tutto il mondo per commerciare a Kampot. Anche il pepe di Kampot veniva spedito da lì. La produzione di pepe di Kampot si è intensificata durante la guerra di Aceh in Indonesia. Il sultano di Aceh preferì bruciare le piantagioni di pepe piuttosto che lasciarle agli olandesi.

Il pepe di Kampot era particolarmente apprezzato dagli chef parigini all’inizio e alla metà del XX secolo. La produzione ha raggiunto l’apice negli anni ’30 e nei due decenni successivi. Nel 1928, la maggior parte del pepe consumato in Francia proveniva da Kampot. Durante gli anni ’60, 8.000 tonnellate di pepe venivano raccolte ogni anno.

Il pepe di Kampot è rimasto molto redditizio per gli agricoltori e i commercianti fino all’arrivo dei Khmer Rossi e all’inizio della guerra civile negli anni ’70. Il paese si è poi orientato verso la coltivazione del riso piuttosto che di prodotti di lusso come il pepe. Alla fine degli anni ’90, solo 4 tonnellate di pepe di Kampot venivano raccolte ogni anno. Negli ultimi 20 anni, i contadini hanno ricominciato a coltivare il pepe di Kampot da piante che crescono spontaneamente.

Il pepe di Kampot sta ora vivendo una rinascita di interesse mentre il mondo riscopre quello che una volta era considerato il miglior pepe nero del mondo. Nel 2009, il pepe di Kampot ha ottenuto il marchio di Indicazione Geografica Protetta.

Sapore

Il pepe di Kampot appartiene alla famiglia del Piper nigrum, da cui derivano tutte le varietà di pepe nero, ma è noto per la sua straordinaria piccantezza. È caratterizzato da note floreali e aromi di agrumi, e si dice che il suo sapore rimanga più a lungo sulla lingua.

Usi culinari

Il pepe di Kampot è usato nelle ricette tradizionali cambogiane come il granchio di Kampot ed è considerato un condimento eccezionale per i frutti di mare grazie al suo sapore di agrumi.

error: Contenuto protetto!