Cos'è la polvere di barbabietola?

Cos’è la polvere di barbabietola?

Storia

La polvere di barbabietola è fatta con barbabietole essiccate e macinate. La polvere di barbabietola ha una durata di conservazione più lunga ed è più facile da usare della barbabietola fresca o del succo di barbabietola.

Le barbabietole sono state addomesticate per la prima volta in Italia. Gli ibridi sono stati allevati utilizzando varietà selvatiche rosse, bianche e altre per arrivare alle diverse cultivar di barbabietola e alle specie affini che conosciamo oggi. Le prime specie erano più lunghe, più cilindriche e più simili a carote o pastinache della varietà sferica che conosciamo oggi.

Si pensa che la parola barbabietola sia di origine celtica. La radice vegetale a cui si riferisce è stata usata per gran parte della storia umana. Le prime prove del consumo di barbabietole risalgono al 4000 a.C. in Egitto. Anche gli antichi greci e romani le apprezzavano e svilupparono metodi per coltivarle durante l’estate, nonostante il fatto che le barbabietole tradizionalmente crescono in inverno.

I primi tentativi di coltivare le barbabietole si concentravano sulle foglie piuttosto che sulle radici, che a volte venivano usate per scopi medicinali, ma non come cibo. Le radici furono poi coltivate per il consumo nell’Europa del XVI secolo.

La barbabietola è stata portata dall’Europa in America dai coloni, quindi era già ampiamente menzionata in America nel XVIII secolo. Queste barbabietole non erano solo la varietà rossa che è più comune oggi e tende ad essere usata per fare la polvere di barbabietola, ma anche barbabietole gialle e bianche. Sia George Washington che Thomas Jefferson coltivavano barbabietole nelle loro fattorie.

A metà del 18° secolo, un chimico tedesco scoprì come produrre saccarosio dalle barbabietole. Fu solo nel 19° secolo che le barbabietole divennero un alimento popolare, grazie agli chef francesi che le scoprirono.

Sapore

Il sapore della polvere di barbabietola è simile a quello della barbabietola fresca in quanto è dolce e leggermente terroso.

Usi culinari

La polvere di barbabietola è comunemente usata per insaporire i succhi di verdura, specialmente il succo di carota e di sedano. Ha il più alto contenuto di zucchero di qualsiasi altro vegetale, quindi può essere usato per fare lo zucchero.

Inoltre, non aggiunge liquido come farebbe il succo di barbabietola, e il suo colore rosso brillante lo rende efficace come colorante alimentare naturale. La polvere di barbabietola viene talvolta aggiunta alla salsa di pomodoro per accentuare il colore rosso e può essere usata in altre salse.

error: Contenuto protetto!