Cos'è la radice di liquirizia?

Cos’è la radice di liquirizia?

Storia

La liquirizia è stata usata come rimedio fin dai tempi degli antichi egizi che la masticavano e facevano tisane. I Greci scoprirono la radice di liquirizia grazie agli Sciti e la chiamarono radice scita. La radice di liquirizia era usata anche dai romani. L’autore e naturalista romano Plinio il Vecchio raccomandava la liquirizia per schiarire la voce e sosteneva che poteva alleviare la sete e la fame. Si dice che Dioscoride abbia consigliato alle truppe di Alessandro Magno di usare la radice di liquirizia per alleviare la loro sete quando avevano un accesso limitato all’acqua.

Si dice che Buddha abbia consumato liquirizia. Le truppe di Annibale mangiarono liquirizia durante la traversata delle Alpi e si dice che abbia annerito i denti di Ivan il Terribile. I cinesi lo hanno usato per migliaia di anni per trattare una varietà di problemi di salute. Più tardi nella storia, Napoleone sarebbe stato un grande fan della radice di liquirizia e ne avrebbe masticata così tanta che gli avrebbe annerito i denti.

La liquirizia è originaria dell’Asia meridionale. Da lì, si è diffuso in Medio Oriente, poi nell’Europa meridionale prima di diffondersi in tutto il continente. Alla fine raggiunse l’Inghilterra. La prima menzione storica della coltivazione della liquirizia in Inghilterra riguarda una piantagione a Pontefract nello Yorkshire. La liquirizia veniva coltivata in un monastero nel XVII secolo. Fu anche in questo monastero che la liquirizia fu usata per la prima volta come dolcificante in combinazione con lo zucchero.

Sapore

O lo ami o lo odi – c’è poco compromesso con il sapore della radice di liquirizia. La natura altamente controversa del sapore della radice di liquirizia deriva dalle sue note canforate e pungenti. C’è anche un’amarezza e una dolcezza simile all’anice e al finocchio.

Usi culinari

L’aroma di liquirizia è meglio conosciuto per il suo uso nella produzione di caramelle. Le caramelle alla liquirizia possono essere dolcificate come quelle inglesi o salate come quelle olandesi. Altre caramelle olandesi richiedono che la liquirizia sia mescolata con menta o mentolo.

La radice di liquirizia è usata come aromatizzante per i liquori calabresi e viene anche masticata per combattere l’alito cattivo in Italia e in Spagna. Altrove nel mondo, la radice di liquirizia è usata per aromatizzare le medicine per mascherare i sapori sgradevoli. Si usa anche nelle tisane e nella fabbricazione di bibite.

error: Contenuto protetto!