Come sostituire la lavanda?

Come sostituire la lavanda?

La lavanda ha avuto origine nella regione mediterranea ed è un punto fermo della cucina francese. La lavanda inglese è la varietà più comunemente usata come erba culinaria. La sua dolcezza floreale e le sue note agrumate esaltano una vasta gamma di piatti, dalle carni ai dolci.

Anche se la lavanda è popolare in molte parti del mondo, ci sono posti dove è difficile da trovare. Se non riesci a mettere le mani su questa erba, prova uno di questi sostituti.

1. Rosmarino

La lavanda è un membro della famiglia della menta ed è strettamente legata al rosmarino. Entrambi sono fragranti e hanno sapori decisi e pungenti. Nel caso del rosmarino, il suo sapore ricorda la menta dolce e gli aghi di pino, con note di tè verde e zenzero.

Entrambe queste erbe sono pungenti sia in forma secca che fresca. In altre parole, si dovrebbe usare il rosmarino con parsimonia come sostituto della lavanda.

Il rosmarino è meglio usato come sostituto della lavanda nei piatti salati e va bene con la maggior parte delle altre erbe e spezie che di solito accompagnano la lavanda in una ricetta. Aggiungete circa la metà della quantità di rosmarino richiesta per la lavanda alla vostra ricetta, assaggiate e aggiungete altro se necessario.

2. Erbe di Provenza

Le erbe di Provenza come le conosciamo noi sono un’invenzione relativamente recente, nata negli anni ’70. È una miscela di erbe che sono comuni in questa regione del sud della Francia. Queste erbe hanno giocato un ruolo chiave nella cucina provenzale per secoli.

La lavanda è un componente importante delle miscele di erbe di Provenza che si possono trovare in commercio. Il sapore di queste erbe è abbastanza forte da renderle un efficace sostituto della lavanda.

Notate che non tutte le miscele di erbe di Provenza contengono lavanda, quindi dovrete trovarne una che la contenga. Le miscele generalmente variano a seconda della scelta del produttore o del piatto a cui le erbe saranno aggiunte.

Usare circa la stessa quantità di erbe di Provenza della lavanda nella ricetta e regolare a piacere.

3. Parfait d’Amour

Il Parfait d’Amour è un liquore fatto con curacao, vaniglia e petali di fiori. I fiori di lavanda sono tra i fiori usati in alcune varianti.

Questo liquore ha le note dolci e floreali che ci aspettiamo dalla lavanda, il che lo rende perfetto per certi dessert. Il Parfait d’Amour può essere usato per aggiungere una nota floreale a torte, sformati e altre preparazioni dolci.

4. Timo limone

Il timo limone appartiene alla famiglia della menta, il che significa che è legato alla lavanda. Ha le stesse note legnose del timo, così come un forte accento di limone che può sostituire le note floreali della lavanda.

5. Menta

La menta è anche simile alla lavanda ed è ugualmente versatile in quanto è usata per insaporire una varietà di piatti dolci e salati. Si noti che mentre la lavanda può sopportare lunghi tempi di cottura, la menta fresca non può. È quindi meglio aggiungerlo più vicino alla fine del tempo di cottura.

6. Ras el hanout

Il Ras el hanout è un’altra miscela di erbe e spezie che può includere fiori di lavanda. Anche se gli ingredienti possono variare molto da ricetta a ricetta, sono disponibili miscele già pronte con un forte sapore di lavanda.

error: Contenuto protetto!