Come sostituire l'olio di oliva?

Come sostituire l’olio di oliva?

L’olio di oliva è probabilmente l’olio da cucina più sano disponibile per il suo contenuto di acidi grassi omega-3 e omega-6, ma anche per il suo contenuto di acido oleico.

È anche molto gustoso e può migliorare molti piatti di carne e verdura se usato correttamente.

Se lo finisci o vuoi sostituirlo per un altro motivo, prova uno dei sostituti qui sotto.

1. Olio di avocado

La maggior parte dei cuochi concorda sul fatto che l’olio di avocado è un ottimo sostituto dell’olio di oliva, soprattutto per i suoi effetti positivi sulla salute.

Come l’olio di oliva, l’olio di avocado è un’eccellente fonte di acido oleico. La maggior parte dei benefici per la salute dell’olio di oliva e dell’olio di avocado sono il risultato dell’acido oleico.

Inoltre, l’olio di avocado ha un alto punto di fumo, il che lo rende una buona opzione per friggere ad alta temperatura, proprio come l’olio di oliva.

L’olio di avocado non ha lo stesso sapore forte dell’olio extra vergine di oliva, quindi non sarà una buona alternativa se la vostra priorità è quella di replicare il suo sapore. È anche abbastanza costoso.

2. Olio di noci

Se avete bisogno di sostituire il sapore robusto dell’olio extravergine di oliva, l’olio di noci è una delle migliori soluzioni.

L’olio di noci ha un intenso sapore di noce che può essere usato in molte preparazioni a crudo per le quali si usa tradizionalmente l’olio di oliva.

Si può usare nei condimenti per l’insalata e nei prodotti da forno come il pane e i muffin. Può anche essere usato per colare su piatti di verdure.

Dal punto di vista nutrizionale, l’olio di noci non è sano come l’olio di oliva, ma è comunque una buona fonte degli stessi acidi grassi omega-3 che fanno dell’olio di oliva uno degli oli da cucina più sani.

Uno dei potenziali svantaggi dell’olio di noci è il suo punto di fumo molto basso.

3. Olio di arachidi

L’olio di arachidi è un’altra alternativa sana all’olio di oliva. Entrambi sono buone fonti di grassi monoinsaturi, che sono migliori per la salute cardiovascolare rispetto ai grassi saturi.

Come l’olio di oliva, l’olio di arachidi è una scelta eccellente per friggere perché non brucia alle alte temperature. L’olio di arachidi raffinato – che è quello che si trova nella maggior parte dei negozi di alimentari – non contiene allergeni ed è quindi sicuro per le persone con allergie alle arachidi.

Tuttavia, l’olio di arachidi non ha lo stesso sapore dell’olio di oliva. Il suo sapore è descritto come neutro, e la sua popolarità si basa sul fatto che non maschera i sapori degli altri ingredienti nel piatto.

4. Olio di girasole

L’olio di girasole può sostituire l’olio di oliva in alcune ricette, anche se non è altrettanto gustoso. È un olio sano senza grassi trans che può aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo LDL.

5. Olio di mandorle

L’olio di mandorle contiene una quantità significativa di vitamina E e può anche aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo LDL.

Inoltre, può essere riscaldato fino ad assumere un forte sapore di noce, il che lo rende una delle poche alternative all’olio di oliva che può esaltare il gusto di un piatto.

L’olio di mandorle raffinato ha un alto punto di fumo, il che lo rende una grande opzione per friggere, mentre l’olio non raffinato è migliore nei piatti crudi.

error: Contenuto protetto!