Come sostituire l'olio vegetale?

Come sostituire l’olio vegetale?

L’olio vegetale è facilmente disponibile e poco costoso. Ha un alto punto di fumo – la temperatura alla quale l’olio emette fumo – e un sapore neutro. La sua mancanza di sapore è un vantaggio perché si può usare per cucinare una varietà di ingredienti in molti modi diversi.

Se lo finisci o vuoi sostituirlo per un altro motivo, prova uno dei sostituti dell’olio vegetale qui sotto.

1. Olio di colza

Con il suo alto punto di fumo e il suo sapore neutro, l’olio di colza è di gran lunga il miglior sostituto dell’olio vegetale disponibile. L’olio vegetale che si trova nei negozi di alimentari è di solito composto per lo più da olio di colza e da oli di altre fonti.

È improbabile che qualcuno che consuma olio di colza invece di olio vegetale sia in grado di notare la differenza. Non solo questi due oli da cucina sono molto simili in termini di utilizzo, ma sono anche entrambi molto convenienti.

L’olio di colza proviene da una varietà di colza che è stata coltivata per ridurre al minimo il suo sapore sgradevole e gli effetti negativi sulla salute. I benefici per la salute dell’olio di colza possono renderlo un olio superiore all’olio vegetale. L’olio di colza ha un alto contenuto di grassi monoinsaturi e un basso contenuto di grassi saturi. I grassi monoinsaturi possono migliorare i livelli di colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiache.

L’aspetto negativo dell’olio di colza è che spesso è meno denso di nutrienti di altri oli a causa della lavorazione che subisce.

2. Olio di avocado

Come l’olio vegetale, l’olio di avocado ha un alto punto di fumo, quindi potete usarlo per friggere. Ha anche un profilo aromatico leggero, come l’olio vegetale, quindi non spicca nei piatti o sovrasta i sapori di altri ingredienti. Il suo profilo di sapore è caratterizzato da una leggera nota di nocciola e burro, ma questo non dovrebbe essere un problema nella maggior parte delle ricette che richiedono olio vegetale.

L’olio di avocado è ricco di grassi monoinsaturi e di vitamina E. Si può usare l’olio di avocado nella maggior parte delle applicazioni che richiedono olio vegetale. Usalo per fare la maionese o aggiungi aceto e condimenti per fare il condimento dell’insalata.

Uno degli svantaggi principali dell’olio di avocado è che è molto più costoso dell’olio vegetale. L’olio vegetale è un olio alimentare economico e molto accessibile.

3. Olio di semi d’uva

I semi d’uva da cui si estrae l’olio di semi d’uva sono residui del processo di vinificazione. I semi vengono separati dal resto dell’uva dopo che il vino è stato pressato e l’olio di cottura è stato estratto. L’olio di semi d’uva ha un alto punto di fumo e un gusto neutro molto simile all’olio vegetale. È una buona fonte di acidi grassi omega-6, il che lo rende un’opzione più sana di alcune forme di olio vegetale.

Si può usare l’olio di vinaccioli nella maggior parte delle stesse situazioni dell’olio vegetale. È comunemente usato nei condimenti dell’insalata come alternativa all’olio extravergine di oliva perché è più economico e non ha i sapori forti di quest’ultimo.

Lo svantaggio dell’olio di vinaccioli è che, sebbene sia più economico dell’olio extra vergine d’oliva, è più costoso dell’olio vegetale. Mentre gli acidi grassi omega-6 sono importanti per la salute del cuore, gli esperti raccomandano di consumarli con moderazione. Troppi omega-6 potrebbero causare infiammazioni.

4. Olio di girasole

L’olio di girasole è estratto dai semi di girasole e ha un alto punto di fumo. Anche se il suo profilo di sapore non è così neutro come l’olio vegetale, è sufficientemente attenuato per funzionare bene in molte applicazioni simili. Si adatta bene alla frittura e alla cottura senza sovrastare gli altri sapori.

error: Contenuto protetto!