Come sostituire la pasta di tamarindo?

Come sostituire la pasta di tamarindo?

La pasta di tamarindo è la polpa lavorata del frutto. È un ingrediente inacidito popolare nella cucina indiana per la sua capacità di aggiungere un’acidità piccante ai piatti, oltre a note leggermente dolci.

Si può comprare la pasta di tamarindo già pronta o un pezzo di polpa di tamarindo che può essere usato per fare la propria pasta. Se nessuna di queste opzioni è disponibile per voi, considerate uno di questi sostituti.

1. Melassa di melograno

La melassa di melograno è una riduzione del succo di melograno. Il succo viene ridotto fino al punto in cui diventa denso e sciropposo, senza essere eccessivamente dolce. Infatti, la melassa di melograno è generalmente utilizzata per conferire acidità piuttosto che dolcezza.

La consistenza della melassa di melograno è una grande parte di ciò che la rende un eccellente sostituto della pasta di tamarindo, poiché entrambe le sostanze forniscono umidità a un piatto. Dà anche ai piatti un colore più scuro, che è uno degli effetti della pasta di tamarindo.

Quando si usa la melassa di melograno come sostituto della pasta di tamarindo, usare la stessa quantità richiesta per la pasta di tamarindo nella ricetta.

2. Succhi di agrumi

I succhi di limone e di lime sono due degli acidificanti più facilmente disponibili e sono popolari per la loro asprezza nella cucina occidentale. Il tamarindo svolge lo stesso ruolo nella cucina indiana, aggiungendo una dolcezza fruttata che non si ottiene con il succo di limone o di lime.

Anche così, gli agrumi aspri possono essere un efficace sostituto della pasta di tamarindo. Infatti, i cuochi indiani usano spesso il limone o il lime per sostituire il tamarindo quando hanno bisogno di un sostituto. Se stai facendo un piatto thailandese e hai assolutamente bisogno di dolcezza, considera l’aggiunta di zucchero per addolcire leggermente il succo e il tuo piatto.

Quando si usa il succo di limone o di lime come sostituto della pasta di tamarindo, aggiungere la stessa quantità di succo richiesta per la pasta di tamarindo nella ricetta. Se si decide di aggiungere zucchero, aggiungere quantità uguali di zucchero e di succo di agrumi. Usa la stessa quantità di miscela che la tua ricetta richiede per la pasta di tamarindo.

3. Mango in polvere

Il mango in polvere, o amchur, è fatto da manghi secchi e acerbi che sono stati macinati in polvere. Mentre la pasta di tamarindo è più popolare nell’India del sud, il mango in polvere è il prodotto acido per eccellenza nell’India del nord. Il fruttato e l’acidità del mango in polvere sono simili a quelli della pasta di tamarindo.

La grande differenza è la consistenza, poiché il mango in polvere è secco. Si può aumentare la somiglianza del mango in polvere con la pasta di tamarindo formando una pasta con essa. Utilizzare quantità uguali di mango in polvere e acqua. Aggiungete alla vostra ricetta la stessa quantità di pasta di mango in polvere che la ricetta richiede per la pasta di tamarindo.

4. Kokum

Il kokum è un frutto che ha le stesse proprietà acidificanti del tamarindo. Originario dell’India meridionale, è raramente usato altrove. Per usare il kokum, immergerlo in acqua e aggiungerlo intero al piatto. Come per il tamarindo fresco o la polpa di tamarindo non lavorata, bisogna fare attenzione ai semi.

5. Kachri in polvere

Il kachri in polvere è un altro condimento indiano che è molto poco conosciuto al di fuori dell’India e raramente usato al di fuori dello stato indiano del Rajasthan. Il kachri è un parente del cetriolo e ha un sapore piccante quando viene essiccato e polverizzato.

error: Contenuto protetto!