Come sostituire il pesto?

Come sostituire il pesto?

Il pesto è una delle salse tradizionali della cucina italiana caratterizzata da un sapore molto erbaceo. Può essere usato nelle marinate o per accompagnare la pasta.

Se avete finito il pesto o volete sostituirlo per un altro motivo, ecco alcuni dei migliori sostituti.

1. Fai il tuo pesto

Fare il pesto è probabilmente più facile di quanto si pensi. Almeno, è più semplice da fare di altri condimenti italiani come la salsa marinara.

Prima di tutto, il pesto non richiede cottura. In secondo luogo, il pesto consiste in pochi semplici ingredienti, incentrati su basilico, olio di oliva e pinoli. L’aglio è anche essenziale per il sapore.

Il modo più semplice per ottenere la giusta consistenza è usare un frullatore. Tuttavia, un frullatore di dimensioni regolari potrebbe non essere l’ideale se avete bisogno di preparare piccole porzioni, poiché le lame non sempre entrano in contatto con tutti gli ingredienti. Se hai bisogno di una porzione piccola, un mortaio e un pestello possono fornire una consistenza più interessante. Il mortaio e il pestello sono anche gli accessori tradizionali utilizzati per preparare il pesto.

Inoltre, fare il pesto da zero permette di modificare alcuni degli ingredienti di base, come il basilico. Se non hai il basilico in magazzino o non sei un fan del suo sapore, puoi optare per un pesto senza basilico. Per esempio, potete usare spinaci, rucola o coriandolo al posto del basilico per ottenere un colore e un valore nutrizionale simile. Per quanto riguarda i pinoli, possono essere sostituiti con anacardi, nocciole o anche arachidi.

2. Olio di basilico

L’olio di basilico è un olio di oliva infuso con basilico fresco, caratterizzato da note brillanti di liquirizia e menta. È possibile acquistare l’olio di basilico online o in alcuni negozi di alimentari, ma è relativamente facile fare il proprio.

Ricordatevi di usare le foglie di basilico intere per ottenere i migliori risultati; le foglie tritate tendono a ossidarsi molto più rapidamente.

L’olio di basilico è un ottimo sostituto del pesto in quanto si può usare in molti degli stessi piatti e anche di più. Per esempio, potete usarlo nelle marinate, nelle salse per l’insalata o per condire la pasta.

Per avvicinarsi a un autentico pesto genovese, si può aggiungere parmigiano, pinoli e aglio al piatto, oltre all’olio di basilico.

3. Chimichurri

Il chimichurri è un’altra salsa verdastra che è fatta principalmente di erbe. È originario del Sud America, a differenza del pesto che ha radici mediterranee.

Il chimichurri è principalmente associato alla cucina argentina. Il suo colore verde e il suo sapore erbaceo sono dovuti a due erbe, nessuna delle quali è il basilico. Il chimichurri tradizionale è fatto con coriandolo e prezzemolo. Le cipolle verdi possono anche essere incluse per migliorare il colore. Inoltre, il chimichurri contiene molto olio e aglio, che sono i due ingredienti che lo rendono un potenziale sostituto del pesto.

Poiché non contiene basilico, il chimichurri non ha lo stesso sapore del pesto e può essere più adatto a chi non ama particolarmente il sapore del basilico.

Il chimichurri funziona benissimo come marinata o salsa per la cottura alla griglia o l’arrosto, ma può anche essere usato come una gustosa salsa per la pasta.

4. Gremolata

La gremolata è molto simile al chimichurri, tranne che contiene solo un’erba, il prezzemolo. Come il pesto e il chimichurri, è molto ricco di aglio. La gremolata può anche includere pinoli e pecorino romano, un formaggio.

È quindi molto simile al pesto, tranne che contiene anche scorze di agrumi, a differenza del pesto tradizionale. Si noti che la gremolata di solito non è fatta con ingredienti liquidi e quindi non ha la consistenza pastosa del pesto.

error: Contenuto protetto!