Come sostituire la rucola?

Come sostituire la rucola?

La rucola è una pianta a foglia scura imparentata con il cavolo e il kale. È noto per la sua amarezza e piccantezza pepata. La rucola può essere usata sia nelle insalate che nei piatti cucinati. È un ingrediente essenziale nella cucina italiana, dove viene usato come condimento per la pizza o a volte come contorno per la pasta.

Ad alcuni piace il suo sapore, ma a molti non piace, ed è per questo che potresti sostituirlo. Oltre al suo gusto controverso, non è sempre facile da trovare nei negozi di alimentari. Se hai bisogno di un sostituto, considera una delle seguenti opzioni.

1. Crescione

Come la rucola, il crescione è un membro della famiglia Brassica e ha lo stesso profilo di sapore un po’ pungente e piccante della rucola. Questo sapore è la ragione principale per cui il crescione è un buon sostituto. Uno dei nomi comuni della rucola è crescione italiano, a causa delle somiglianze tra le due specie.

Inoltre, il crescione è un perfetto sostituto della rucola perché le due varietà sono così simili nell’aspetto che è quasi impossibile distinguerle in un’insalata. Dal punto di vista nutrizionale, la rucola è in testa in quasi tutte le categorie, ma il crescione non è lontano e contiene livelli relativamente alti di alcuni dei nutrienti che si trovano nella rucola.

Come la rucola, si può usare il crescione crudo o cotto; tuttavia, bisogna fare attenzione alla cottura. A differenza della rucola, il crescione è una pianta delicata che si trasforma rapidamente in poltiglia. Un buon modo per cucinarlo è metterlo in un frullatore e usarlo nelle zuppe.

2. Portulaca

La portulaca è un’altra buona opzione per sostituire la rucola. Ha un sapore di senape e un morso simile alla rucola. Anche se le sue foglie grasse hanno una consistenza diversa dalla rucola, funziona bene nella maggior parte dei piatti che richiedono la rucola.

Anche se la portulaca può essere usata al posto della rucola nelle insalate e funziona bene in alcuni piatti cucinati, il suo vantaggio principale è il suo valore nutrizionale. La portulaca è ricca di acidi grassi omega-3, vitamine A e C e magnesio.

3. Spinaci

Gli spinaci contengono molti degli stessi nutrienti della rucola, ma in concentrazioni più elevate dei più importanti. Oltre ad essere più densi di nutrienti, gli spinaci sono generalmente più facili da trovare e spesso meno costosi della rucola. Come la rucola, si può mangiare cotta o cruda.

Gli spinaci hanno anche un gusto molto più delicato della rucola, sia in termini di amarezza che di piccantezza. Le foglie di spinaci più vecchie sono leggermente più amare, ma ancora non così amare come le foglie di rucola. Questo sapore più delicato può essere uno svantaggio per gli amanti della rucola e un vantaggio per gli altri.

Le foglie di spinaci sono più grandi e di forma ovale, dando loro un aspetto molto diverso dalle foglie lobate della rucola.

4. Dente di leone

Il dente di leone è un’interessante alternativa alla rucola, sia in forma cruda che cotta. Anche se non ha il caratteristico sapore pepato della rucola, offre un’amarezza simile e si abbina bene a molti degli ingredienti che si trovano comunemente nei piatti che contengono rucola.

5. Radicchio

Il radicchio non assomiglia alla rucola, ma è un membro della stessa famiglia e ha un sapore simile, anche se può cambiare l’aspetto dei piatti. Il radicchio sembra più un cavolo bianco e rosso, ma questo ortaggio è in realtà una varietà di cicoria.

error: Contenuto protetto!