Come sostituire il sale delle Hawaii?

Come sostituire il sale delle Hawaii?

Il sale delle Hawaii è molto apprezzato nella cucina tradizionale hawaiana. Il sale rosso delle Hawaii, in particolare, fornisce un sapore terroso e di nocciola grazie al suo contenuto di minerali.

Avrai bisogno di sale delle Hawaii se vuoi preparare autentici piatti hawaiani. Se hai finito le scorte o semplicemente non hai il tempo di andare a prenderle, considera uno dei sostituti qui sotto.

1. Sale rosa dell’Himalaya

Come suggerisce il nome, il sale rosa dell’Himalaya è estratto nell’Himalaya e ha un colore rosa o rossastro che è il risultato della sua composizione minerale, proprio come il colore rosso del sale delle Hawaii è il risultato del suo contenuto minerale. Il sale rosa dell’Himalaya è in realtà il residuo di un antico oceano interno prosciugato e intrappolato dai movimenti tettonici.

Il suo colore e il suo sottile sapore minerale lo rendono il miglior sostituto del sale rosso delle Hawaii. Inoltre, il sale rosa dell’Himalaya ha un altro punto in comune con il sale delle Hawaii: è particolarmente adatto come sale da rifinitura, soprattutto se si usa una macinatura grossolana. Il sale rosa dell’Himalaya avrà un aspetto simile, oltre alla consistenza croccante che ci si aspetta dai grandi cristalli di sale.

Usa il sale rosa dell’Himalaya come sostituto di qualsiasi varietà di sale delle Hawaii, ma la sua tonalità lo rende un sostituto ancora migliore del sale rosso delle Hawaii.

2. Kala namak

Il Kala namak, conosciuto anche come sale nero indiano, è una grande opzione se stai cercando un’alternativa al sale nero delle Hawaii. Il sale nero delle Hawaii non si trova in natura; è in realtà un sale artificiale fatto combinando sale marino e carbone attivo. Il risultato è un sale con note terrose e sulfuree.

Il Kala namak è stato inventato dall’uomo ed è fatto combinando il sodio con il carbone di legna e varie spezie indiane per formare una miscela dai sapori sulfurei paragonabili a quelli del sale nero delle Hawaii. È spesso usato per sostituire le uova nei piatti vegetariani indiani.

Il Kala namak ha un sapore più forte del sale nero delle Hawaii. Iniziate aggiungendo la metà della quantità richiesta per il sale nero delle Hawaii nella vostra ricetta e regolatevi a piacere.

3. Fleur de sel

Il Fleur de sel è un sale marino francese noto per il suo sapore pulito e salmastro. È delicatamente raccolto dalla superficie delle saline in Bretagna. È di colore grigio chiaro, ma non ha la tonalità vivida che rende il sale rosso delle Hawaii così prezioso per perfezionare la presentazione dei piatti; invece, fornisce un’intensa salinità oceanica. I suoi cristalli sono anche voluminosi e danno un effetto croccante.

Si può usare il Fleur de sel per sostituire qualsiasi varietà di sale delle Hawaii, ma funziona meglio al posto del sale bianco delle Hawaii.

4. Sale kosher

Il sale kosher manca delle note minerali che caratterizzano il sale delle Hawaii, ma ha grandi cristalli. I cristalli del sale kosher rimangono più a lungo sulla superficie del cibo senza dissolversi e forniscono una consistenza croccante.

error: Contenuto protetto!