Come sostituire i semi di anice?

Come sostituire i semi di anice?

I semi di anice sono una famosa spezia mediterranea usata per aromatizzare dolci come biscotti e torte e liquori come l’ouzo e l’anisetta. Hanno un sapore pungente generalmente paragonabile a quello della liquirizia.

Se volete fare specialità italiane come biscotti o pizzelle, si raccomanda di tenere i semi di anice nel vostro armadio delle spezie. Il problema è che non è sempre la spezia più facile da trovare e può essere relativamente costosa. Se hai bisogno di semi di anice e li hai finiti, usa uno di questi sostituti.

1. Anice stellato

L’anice stellato non è legato ai semi di anice, anche se condivide lo stesso nome. Proviene da un albero di medie dimensioni che cresce in alcune parti dell’Asia, a differenza del cespuglio alto un metro che produce semi di anice. Nonostante le loro differenze botaniche, i semi di anice e l’anice stellato hanno un sapore di liquirizia molto simile, il che li rende eccellenti sostituti l’uno dell’altro.

Poiché l’anice stellato è più economico e più facile da trovare, è più spesso usato come sostituto dei semi di anice che il contrario. Oltre a offrire un sapore simile, l’anice stellato fornisce anche alcuni dei benefici che derivano dai semi di anice, come gli effetti positivi sulla digestione.

Puoi usare un baccello di anice stellato (chiamato pericarpo) al posto di mezzo cucchiaino di semi di anice macinati, o macinare il tuo anice stellato e usare la polvere come sostituto dei semi di anice in un rapporto 1:1.

2. Semi di finocchio

I semi di finocchio sono spesso considerati intercambiabili con i semi di anice. A differenza dell’anice stellato, i semi di finocchio provengono da una pianta da fiore che fa parte della famiglia delle Apiaceae, proprio come l’anice. I semi di finocchio hanno un sapore di liquirizia simile a quello dei semi di anice.

Mentre i semi di finocchio sono un eccellente sostituto nella maggior parte delle situazioni, sono ancora meglio nei piatti salati. In altre parole, i semi di finocchio sono un sostituto ideale dei semi di anice nei salumi italiani e nei sughi per la pasta.

Usa la stessa quantità di semi di finocchio che useresti per i semi di anice nella tua ricetta. Aumentare la quantità a piacere se necessario.

3. Semi di carvi

I semi di carvi sono un altro parente dei semi di anice e hanno un sapore simile. Provengono da una piccola pianta da fiore simile nell’aspetto ad altri membri della famiglia delle Apiaceae. Mentre le foglie e le radici di questa pianta sono anche commestibili, i semi sono la parte più comunemente usata.

I semi di carvi sono di solito abbinati al pane di segale; il loro sapore è particolarmente buono con le note di lievito. I semi di carvi si sposano bene anche con altri sapori nei piatti che richiedono i semi di anice.

Tuttavia, sono simili ai semi di finocchio nel senso che sono più adatti ai piatti salati e al pane che alle applicazioni più dolci con l’anice. Si possono usare i semi di carvi come sostituto dei semi di anice nei piatti a base di pomodoro e per cucinare la carne di maiale.

4. Polvere di radice di liquirizia

La polvere di radice di liquirizia può fornire un sapore simile a quello dei semi di anice. Infatti, la maggior parte delle caramelle alla liquirizia contengono più anice che liquirizia stessa. La polvere di radice di liquirizia può essere usata per cucinare carne di maiale e pollame, oltre ai piatti dolci. Si sposa bene con lo zenzero e la menta.

5. Polvere delle cinque spezie

La polvere delle cinque spezie di solito contiene anice stellato e in alcuni casi anche liquirizia. Queste due spezie di solito dominano le altre spezie nella miscela, che vi darà un sapore simile ai semi di anice.

error: Contenuto protetto!