Come sostituire il tamarindo?

Come sostituire il tamarindo?

Il tamarindo aggiunge un sapore fruttato e piccante ai cibi con una leggera nota dolce. È più spesso venduto come pasta o sciroppo. In entrambi i casi, è un must per dare alle specialità del sud-est asiatico una profondità di sapore autentica.

Tuttavia, può essere difficile da trovare se non si vive vicino a un negozio di alimentari asiatico. Se non riesci a trovarlo o ne hai bisogno immediatamente, dai un’occhiata ad alcuni dei migliori sostituti del tamarindo.

1. Succo di limone o di lime e zucchero

Il profilo gustativo del tamarindo è caratterizzato da un mix di sapori agrodolci, con una tendenza all’amaro. Il modo migliore per replicare questo profilo di gusto è quello di mescolare un elemento acido, come il succo di limone o di lime, con lo zucchero. I succhi di limone e di lime sono relativamente facili da trovare e i loro sapori funzionano bene con la maggior parte dei piatti che richiedono il tamarindo.

Mentre l’acidità del tamarindo è dovuta all’acido tartarico, l’acidità degli agrumi è dovuta all’acido citrico. Entrambi i tipi di acido forniscono l’acidità necessaria. Se non avete a portata di mano il succo di limone o di lime, potete usare l’aceto come fonte di acidità. Se usate l’aceto, evitate le varietà fortemente aromatizzate come l’aceto balsamico.

Per fare questo sostituto, mescolare quantità uguali di zucchero e succo di limone o lime. Usate la stessa quantità di miscela richiesta per il tamarindo nella vostra ricetta.

2. Mango in polvere

Il mango in polvere è anche conosciuto come amchur o amchoor e ha un sapore simile al tamarindo in quanto entrambi sono aspri e leggermente dolci. È fatto da manghi secchi acerbi che vengono macinati in polvere. Il mango in polvere è raramente usato al di fuori della cucina indiana, quindi il modo migliore per ottenerlo è andare in un negozio di alimentari indiano.

Ci sono due cose da tenere a mente se si usa il mango in polvere al posto del tamarindo. Il primo è che dovrai usarne di più per ottenere lo stesso livello di acidità. Aggiungere al piatto il 50% in più di mango in polvere rispetto alla quantità di tamarindo. Se il vostro piatto richiede un cucchiaino di tamarindo, dovrete usare un cucchiaino e mezzo di mango in polvere.

La seconda cosa da sapere è che il mango in polvere non aggiunge umidità ai piatti, quindi potrebbe essere necessario compensare aggiungendo più liquido. Si può fare una pasta mescolandola con una quantità uguale di acqua. Per ogni cucchiaino di mango in polvere, aggiungere un cucchiaino di acqua.

3. Melassa di melograno

La melassa di melograno si riferisce al succo di melograno ridotto a uno sciroppo denso e concentrato. È usato in molti piatti mediorientali e fornisce un’acidità più profonda e complessa del succo di limone.

Da notare che si può scegliere tra varietà con o senza zucchero. In entrambi i casi, la melassa di melograno è povera di zucchero, il che la rende un buon sostituto del tamarindo. Usate la stessa quantità di melassa di melograno che la vostra ricetta richiede per il tamarindo.

4. Salsa Worcestershire

La salsa Worcestershire contiene spesso tamarindo, che le dà il suo sapore piccante. Cercate una marca che elenchi il tamarindo come ingrediente. Usa la stessa quantità di salsa Worcestershire che la tua ricetta richiede per il tamarindo.

5. Altri sostituti

La frutta secca mescolata con succo di limone, succo di lime o aceto può fornire l’acidità così come il fruttato e la profondità di sapore che il tamarindo porta ai piatti.

Mettere l’uvetta, le prugne o altra frutta secca in un frullatore o in un robot da cucina con succo di limone o aceto e ridurre in purea. Usate la miscela risultante come fareste con il tamarindo.

error: Contenuto protetto!