Cos'è lo zucchero di palma?

Cos’è lo zucchero di palma?

Storia

Lo zucchero di palma è fatto dalla linfa di varie palme. Il tipo di palma utilizzato dipende dalla regione in cui lo zucchero viene prodotto.

Nelle isole Canarie, lo zucchero ricavato dalla linfa delle palme era utilizzato molto prima dell’arrivo degli europei. Gli isolani raccoglievano la linfa dagli alberi e la mettevano in grandi pentole su stufe a legna. È durante questo processo che lo zucchero di palma acquisisce il suo sapore caratteristico. Assume anche un colore marrone scuro e una consistenza simile al miele. Può essere fatto bollire ulteriormente fino a quando non diventa duro e roccioso.

Questo metodo di produzione dello zucchero di palma è simile ai metodi di produzione utilizzati in tutte le regioni in cui lo zucchero di palma è prodotto e consumato.

La palma da datteri usata per fare lo zucchero di palma indiano e birmano (chiamato anche jaggery) risale al 4000 a.C. e si crede che abbia avuto origine in Africa.

Oggi, lo zucchero di palma è prodotto principalmente nell’Asia tropicale, specialmente in India, così come in Africa.

Sapore

Il sapore dello zucchero di palma è simile a quello dello zucchero di canna, ma con note di caramello pronunciate. Lo zucchero di palma non è dolce come lo zucchero bianco raffinato, probabilmente perché contiene meno saccarosio e più fruttosio dello zucchero di canna.

Potrebbe essere necessario aggiungerne di più se usato come sostituto dello zucchero bianco, anche se si scioglie allo stesso modo e può essere usato nello stesso modo. Un altro punto importante sul gusto dello zucchero di palma è che non ha il retrogusto metallico che si ha con lo zucchero di canna.

Usi culinari

Puoi usare lo zucchero di palma come faresti con lo zucchero normale. Aggiungilo ai dessert o alle bevande per il suo sapore di caramello. Gli indonesiani lo usano per fare il cendol mentre in India è usato per fare il pongal dolce.

error: Contenuto protetto!