Cos'è lo zucchero a velo?

Cos’è lo zucchero a velo?

Storia

Dal XVI al XVIII secolo, la produzione di zucchero fu più o meno raffinata. Le ricette dell’epoca includevano spesso istruzioni per chiarire e setacciare lo zucchero. Lo zucchero veniva venduto sotto forma di pani o coni, e i pezzi venivano tagliati con un attrezzo chiamato taglia zucchero.

La prima forma di zucchero in polvere era grattugiato dai pani o dai coni. Lo zucchero grattugiato potrebbe poi essere setacciato. Questo zucchero setacciato era la prima forma di zucchero in polvere. Il processo di setacciatura separava i grani di zucchero più fini da quelli più grandi.

Alla fine del XVIII secolo, l’industria dolciaria usava zucchero in polvere simile a quello che troviamo oggi. Nel XIX secolo, con l’avanzare della tecnologia di lavorazione dello zucchero, il mercato dello zucchero si espanse fino ad includere i cuochi domestici. Fu anche in questo periodo che la glassa apparve per la prima volta sulle torte.

Oggi, lo zucchero bianco granulato macinato più fine è chiamato zucchero in polvere, mentre lo zucchero in polvere macinato più fine è chiamato zucchero a velo.

Sapore

Essendo composto principalmente da zucchero, lo zucchero a velo è essenzialmente dolce e non ha altri sapori. Si suppone che l’amido di mais sia un antiagglomerante dal sapore neutro, ma alcune persone trovano che dia alla glassa un sapore metallico.

Si può rimediare sciogliendo il burro e riscaldandolo con gli altri ingredienti della glassa in una ciotola d’acciaio inossidabile a doppia caldaia. Dopo circa cinque minuti, togliete semplicemente la ciotola e mettetela in un bagno di ghiaccio prima di montare la glassa fino a renderla spumosa.

Usi culinari

L’uso principale dello zucchero a velo è nella preparazione della glassa e del frosting. Un altro uso tipico è nella preparazione di meringhe, dove l’amido di mais evita che le meringhe collassino. Ma il suo uso non è limitato ai dessert. In Marocco, lo zucchero a velo è cosparso sui pasticcini di pollo chiamati pastillas.

error: Contenuto protetto!